Ombre

da: Finimondo In questa epoca di insignificanza generalizzata, ciò che non viene nominato non esiste. Addirittura ciò che viene surrogato dai media diviene verità incondizionata. In esso sta la grande potenza del linguaggio mediatico da circo: il fatto diventa propaganda perché la propaganda è il fatto nell’era tecnologica. Le notizie volano veloci. Si susseguono costantemente, anche sui…

Radici

da: Finimondo Va di moda l’ostilità al multiculturalismo. Ogni giorno uomini politici e giornalisti denunciano quel che definiscono «il fallimento totale della società multiculturale». Per questo vogliono costringere i rifugiati e gli emigrati a «integrarsi» e ad interiorizzare «la lingua e la cultura italiana» (il governo ha anche pensato bene di diffondere uno spot televisivo…

Cheeese

Ieri a Milano s’è svolto l’incontro tra l’attuale ministro degli interni Salvini e il Premier ungherese Orban. Qual ghiotta occasione per l’accozzaglia sinistroide (disobbedienti e autonomi ovviamente compresi) che non ha aspettato un secondo a indire e/o partecipare alla triste contestazione. Chissà… magari per conquistarsi la simpatia di qualche onesto cittadino. Fa sorridere il tira…

Pronto, Pronto?

Da: Finimondo Per affrontare l’argomento complesso quanto sconsolante che viene spesso definito «perdita del linguaggio», forse potremmo partire da qualche esempio. Sebbene molto utilizzato, non sempre è il modo più onesto di procedere. Nello scegliere gli esempi, infatti, si può facilmente falsare il ragionamento o magari portare il lettore o l’interlocutore a conclusioni già preesistenti…

Banalità di base: gli incontri servono per incontrarsi

Pubblico ora un vecchio contributo della compagna anarchica Anna Beniamino (detenuta da quasi due anni in quanto indagata nell’ambito dell’ operazione scripta manent).     Negli ambienti anarchici dovrebbero essere assodati, per ragione e sentimento, il rifiuto della delega e l’assolutà orizzontalità decisionale e di valutazione d’intervento. Per cui risulta fastidioso e fuorviante doversi confrontare…

Rubicone

da: Avis de tempetes n°2 Un altro Rubicone è stato attraversato. Ciò che malauguratamente era prevedibile non ha tardato a realizzarsi, favorito da un disgustoso giochino diplomatico avviato dagli Stati Uniti. In seguito al loro annuncio di voler costituire un esercito regolare di stanza lungo il confine turco-siriano – arruolando una parte significativa di combattenti…

Per farla finita con la contestazione riformista e democratica della scuola

Avvertenza per chi legge: se non meglio specificato dove il genere è utilizzato al maschile è da intendersi anche al femminile. La lingua italiana conserva anche nella sua grammatica la dominanza del maschile sul femminile che ritroviamo nell’intera società.     Si sa… non è facile trovare una tensione anarchica nelle scuole. Eppure a quante…

E che vuol dire?

da: Finimondo «Le civiltà di massa hanno innalzato il rumore al rango di eco collettiva. Siamo arrivati al punto in cui il rumore rassicura. Il rumore ha in effetti molti meriti non trascurabili. Crea una sorta di falsa unanimità e, al tempo stesso, abolisce l’individuo, intorpidisce la coscienza. Per questo motivo, è caro all’orecchio della…

Agnosticismo

da: Finimondo Aveva fatto del dubbio la sua bandiera. Nemmeno una laurea in filosofia, a lungo inseguita, è riuscita poi a chiarirgli le idee. Quando parlava di qualche compagno più sicuro di lui, con voce stupita a metà fra il deluso e l’inorridito lo definiva… «determinato». Per lui la determinazione, intesa come precisazione di qualcosa…

E tanto basta

da: Finimondo Lo scorso 17 luglio, a Roma, una bambina rom di un anno è stata colpita alla schiena da un proiettile di carabina ad aria compressa, mentre si trovava in braccio alla madre. Probabilmente rimarrà paralizzata. Ma è una zingara, e tanto basta. Lo scorso 26 luglio, nei pressi di Palermo, un senegalese è…

“Su Etica, sabotaggio e terrorismo” di Alfredo Cospito

Anch’io, come a quanto pare Congegno individualista, nutro interesse in quello che è un “dibattito”, a mio avviso, lasciato morire se proprio non si vuol dire mai intrapreso. Pubblico di conseguenza il testo di Alfredo con la brevissima introduzione (che per quanto poco argomentata, mi sento di dire che condivido) apparsa sul blog Congegno individualista.…

Note su vertici e contro-vertici

Condivido ora questo documento risalente al “lontano” 2003 in quanto, a mio parere, nel giorno in cui più o meno tutto il “movimento” sbraita contro l’infame nonchè italica polizia autrice dell’omicidio di Carlo Giuliani, va ricordato che la responsabiità della morte di Carlo non è di monopolio statale quanto in realtà condivisa con tutta quella…

Che bruci il tricolore

Inizialmente ho pensato che mi sarebbe piaciuto scrivere un post in cui sputare sui concetti di Nazione, Patria, Democrazia e Repubblica ma, oltre a un primo ostacolo dato dal mio analfabetismo, riflettendo tra me e me non sono riuscitx a trovare una valida motivazione a spiegazione dello sforzo che mi avrebbe certamente vistx impegnatx per…

Renzo Novatore: “Anch’io sono nichilista”

Abele Ricieri Ferrari (meglio noto con lo pseudonimo di Renzo Novatore) nasce il 12 maggio del 1890 da una famiglia di contadini a mezzadria ad Arquata, paesino situato nell’entroterra ligure fra La Spezia e Sarzana. Anarchico individualista, iconoclasta, ladro, disertore, rapinatore, assaltatore di polveriere, incendiario, dinamitardo. Novatore non ha speso la sua breve esistenza, terminata con un…