Generosa Gioventù Iconoclasta

da: finimondo Severino Di Giovanni Da Henry, Caserio a Lucetti, fino ad Anteo Zamboni; da Bruno Filippi a Renzo Novatore e senza dimenticarci di Aguggini e di Mariani, la falange giovanile dei grandi iconoclasti sembra non voglia estinguersi. In questi ultimi attimi di vita rivoluzionaria, la gioventù — non meno gli anziani — sta scrivendo…

Attaccati mezzi di Poste Italiane a Genova

da: via mail “Molti dei nostri sono morti, ma voi non avete potuto distruggere l’anarchia. Le sue radici sono troppo profonde, essa è nata nel seno di una società putrescente e che si sfascia, essa è una reazione violenta contro l’ordine stabilito, essa rappresenta le aspirazioni di libertà e di uguaglianza che vengono a battere in breccia l’autoritarismo. Essa è ovunque, il che la rende indomabile, e quindi finirà per vincervi e uccidervi.” Ravachol Governi di ieri e di oggi si sono succeduti nelle politiche neocolonialiste ed assassine del neoliberismo. Parlando di accoglienza o alimentando xenofobia e razzismo i paesi europei e tutti i governi occidentali…

Un pomeriggio agitato in quel di Cremona

da: spazio autogestito Kavarna Ieri pomeriggio un compagno di Cremona è stato fermato da tre volanti della polizia e da due digossini sotto casa di un fascista. Nei giorni scorsi quest’ultimo si è messo in mostra per alcune provocazioni. Gli sbirri hanno cercato di portarsi via il compagno e nel mentre è stato buttato a…

Il Cigno Nero

da: mail È la metafora con cui per alcuni secoli, a partire da una frase del poeta latino Giovenale, si è indicato un fatto ritenuto impossibile. Poiché l’esperienza comune insegnava che tutti i cigni sono bianchi, l’esistenza di un tale animale dal piumaggio scuro veniva percepita come un’assurdità che mai si sarebbe materializzata. Ma poi,…

Vendetta

Niente ho da dare a questo mondo se non la mia vendetta. Sì, vendetta Io tendo vendetta vendetta nei confronti della volgare definizione di me e dei prodotti delle mie passioni vendetta nei confronti di coloro i quali, incapaci di sognare, dettano e riproducono quotidianamente, con arroganza aristotelica, i limiti di questo mondo. con quell’aura…

Di luce propria

da: Finimondo Per far funzionare la società odierna — muoverne gli ingranaggi, azionarne le presse, tenerne accesi gli schermi — serve una forza disumana. Una forza che va non solo reperita, ma diversificata ed accumulata all’infinito per permettere sempre ulteriori espansioni industriali. Chi detiene il potere, politico ed economico, deve quindi spremere ogni singola briciola…

Invisibile ma vero

da: Finimondo A qualcuno non sarà sfuggito che gli Champs Élysées in fiamme lo scorso sabato potevano essere considerati una magnifica commemorazione della Comune di Parigi. Chissà in quanti lo avranno pensato. «Parigi respirava!… Dovunque si agitava una vita intensa… Addio al vecchio mondo e alla diplomazia», scriveva Louise Michel a proposito degli avvenimenti cominciati…

Dall’altra parte dello specchio

da: Finimondo Il tizio sorride ai fotografi, con gli occhiali da sole pigiati sul naso e le cime innevate sullo sfondo. Giunto la sera di giovedì in una località sciistica degli Alti Pirenei, ha previsto di trascorrervi il fine settimana. Quest’uomo è il Presidente della Repubblica. È venuto a festeggiare in tutta tranquillità la fine…

Presentazione del libro “Guerra alla Natura”

  I grandi protagonisti delle biotecnologie sono le multinazionali che detengono a livello mondiale la maggior parte dei brevetti delle sementi, dei pesticidi, dei fitofarmaci usati in agricoltura e allevamento e dei farmaci per la salute umana; i nomi principali sono Monsanto-Bayer, Du Pont Pioneer, Syngenta-Chem China… Se da un parte assistiamo ad una ristrutturazione…

Meglio Pippi

da: Finimondo Lo ammetto, anch’io sono rimasto folgorato dalla ragazzina svedese con le trecce. Me ne sono innamorato quasi all’istante. La sua indipendenza nei confronti degli adulti, il suo coraggio nell’affrontare le forze dell’ordine, la sua sfida alle convenzioni sociali, la sua sfrenata voglia di vivere in un mondo favoloso che sia tutt’altro da quello…

Degenerazioni – Tra orgoglio e vittimismo di genere

Scritto apparso sul numero 3 del giornale anarchico Vetriolo Sono anarchica, non sono femminista perché percepisco il femminismo come un ripiegamento settoriale e vittimista, non ho mai fatto discriminazioni di genere  anche se non uso convenzioni linguistiche gender-friendly, anzi uso spesso un linguaggio sporco e politicamente scorretto. Ritengo che nella ricerca dell’anarchia, ovvero nella pratica…

Arresto per residuo di pena e aggiornamenti sulla carcerazione dell’anarchico Leonardo Landi

fonte: via Mail E’ stato arrestato l’anarchico Leonardo Landi a seguito di una sentenza della Cassazione che lo ha condannato a scontare un residuo di pena di 2 anni e 8 mesi. Di seguito riportiamo le righe divulgate dalla Cassa AntiRepressione delle Alpi Occidentali. L’indirizzo del compagno è il seguente: Leonardo Landi Casa circondariale di Lucca via San Giorgio 108 55100 Lucca ________________________________________________________ Arresto e aggiornamenti sulla carcerazione di Leo Martedì 26 Febbraio è…

About the repression against anarchists in Italy

Text published in: 325.nostate Unfortunately, Italy has a long history of repressive operations against anarchists. Since Operation Marini in 90s, the waves of repression against comrades, which brought into jail many people with charges of terrorism or criminal association, were countless. Just to name a few of the biggest repressive operations: Cervantes, Croce Nera, Ardire, Mangiafuoco, Thor, Ixodidae,…

E’ uscito il numero 3 del giornale anarchico Vetriolo

Vetriolo – Giornale anarchico – Numero 3 – Inverno 2019 Questo numero è la quarta uscita di “Vetriolo”. Quattro numeri, per una pubblicazione come questa, non sono certo pochi. Un giornale che, piuttosto che accumulare e rinforzare certezze, crediamo abbia cercato di corroderle e farle crollare, ponendo nuovi dubbi e alimentando antichi interrogativi. Non certo per il puro gusto della retorica o della polemica,…

Ferocia Ribelle: la Giocosa Violenza della Rivolta

  “Noi non ci limitiamo a parlare della violenza; essa è il nostro elemento, la nostra sorte di ogni giorno… la condizione nella quale siamo costretti a vivere…” – Os Cangaceiros –   Il controllo sociale è impossibile senza violenza. La società produce sistemi di violenza razionalizzata per socializzare gli individui – per renderli delle…