Attaccato Istituto Italiano di Tecnologia (Iit)

da: Anarhija.info Alle prime ore del 24 Dicembre abbiamo attaccato l’Istituto italiano di tecnologia (Iit). La vigilanza H24 alla receptions e la sicurezza privata in macchina non sono stati un buon deterrente; eravamo decisi ad attaccarvi e lo abbiamo fatto! La Iit è il fiore all’occhiello dello stato italiano è una fondazione per lo sviluppo…

Sabotaggio di alcune banche e bancomat a Dublino

da: Roundrobin Nel corso di una notte di dicembre, a Dublino, sono stati effettuati degli atti di vandalismo contro alcune banche e bancomat. A 3 banche sono state incollate le serrature, 2 banche sono state imbrattate con la scritta “Case per tutti” e 3 bancomat sono stati sigillati con la colla. Questi atti sono stati svolti in concomitanza…

Attacco incendiario alla presidenza dell’istituto INBA di Santiago del Cile e relativa rivendicazione

La mattina del 30 ottobre ignoti hanno tirato diverse molotov davanti all’ufficio del rettore del liceo INBA (Internado Nacional Barros Arana) a Santiago del Cile.  Secondo una “brillante” dichiarazione del ministro dell’istruzione Marcela Cubillos gli “atti di violenza come quelli che abbiamo visto, alcuni incappucciati in una scuola superiore, sono una tragedia in termini di istruzione “.…

Messaggio dell’anarchico Mikhail Zhlobitsky morto nell’attacco alla sede del FSB di Arkhangelsk

Alle 8.52 di oggi 31 ottobre, si è verificata un esplosione all’interno della direzione regionale del FSB  (servizi di sicurezza interni russi) di Arkhangelsk. Nello scoppio è morto l’anarchico Mikhail Zhlobitsky e sono rimasti feriti 3 agenti del FSB. Pochi minuti prima dell’esplosione il compagno aveva mandato questo messaggio ad un canale di controinformazione russo:   Compagni, ora…

Danneggiati parchimetri in solidarietà agli imputati del 15 Ottobre a Roma

da: Roundrobin Nella notte del 15 ottobre, a Roma, sono stati danneggiati una cinquantina di parchimetri di proprieta Atac. L’atac si è costituita parte civile al processo per gli scontri del 15 ottobre 2011. Solidali con gli imputati e le imputate.

Bruciata l’auto di una secondina in solidarietà con Isa e i compagni prigionieri a Berlino

da: Roundrobin 9 luglio 2018 no justice – no peace free Isa Martedì di una settimana fa abbiamo incendiato l’auto di una secondina che abita nel quartiere nord di Friedrichshain (Huebner Strasse). Qui sopra trovate le immagini della sua BMW incandescente. Si sentiva al sicuro. Il nostro incendio era fatto apposta per non attaccare altre…

La Cellula Ilya Romanov / FAI-IRF attacca campo di addestramento del Ministero degli Interni a Kiev

da: Roundrobin Noi, cellula anarchica in onore di Ilya Romanov / FAI-IRF, ci assumiamo la responsabilità del recente attacco a Kiev. Le repressioni e le prigioni sono diventate parte della nostra vita e anche tutti quei compagni ribelli che hanno preferito condurre una lotta offensiva contro lo stato e il capitale, attaccando tutte le manifestazioni…

Incediate auto della polizia a Offenbach contro la repressione e in solidarietà alla resistenza di Hambach

da: Roundrobin Sì, questo è un attacco contro la polizia. Si tratta di un attacco contro il potere statale che la polizia rappresenta. Si tratta di un attacco contro un potere autoritario che per molte persone significa umiliazione quotidiana, violenza ed esclusione. A Offenbach, molte persone odiano la polizia. La notte tra il 13 e…

Sabotati bancomat a Madrid nell’ambito della Settimana internazionale di solidarietà con i detenuti anarchici (23-30/08/2018)

da: Anarhjia Durante la Settimana Internazionale in Solidarietà con i Detenuti Anarchici è stata sabotata oltre una dozzina di bancomat in diversi quartieri di Madrid. Gli strumenti per questo tipo di sabotaggio sono facili e semplici: martelli e bombolette. Consideriamo la solidarietà come continuazione della lotta che ha portato i nostri compagni nelle carceri dello…

Incendio solidale a Parigi (11/09/2018)

da: Anarjiha Una persona in prigione a Limoges, due in libertà vigilata ad Ambert, numerose pressioni, delle perquise (l’ultima a Grenoble ad agosto). Sbirri e giudici cercano di mettere le mani sulle persone che credono responsabili di qualche azione diretta. Per quanto ci riguarda, pensiamo semplicemente che quando dei/le sovversivi/e sono nel mirino dello Stato, tocca anche agli altri,…

Una macchina di Bouygues in fiamme a Parigi

da: Anarhija Notte dal 6 al 7 settembre. Mezzanotte era l’ora delle streghe, degli amanti, dei lupi mannari, dei cospiratori… qui ci sono solo cemento, asfalto, telecamere e gente che si nasconde nei suoi schermi. Come dice una bella scritta su un muro, vista durante questa piccola passeggiata, «Smettetela con Netflix, vivete la vostra vita».…

A fuoco automobili Telekom, delle ferrovie tedesche e un traliccio radio Vodafone a Berlino

La ristrutturazione del potere mediante la digitalizzazione è in piena azione. Quasi nulla rimane al suo posto in questo processo, nulla che non si può integrare con uno “smart” nel nome e che così ha un suo posto nuovo nel mondo. Tutto è collegato in rete. Telecamere, sensori e chip sono perennemente in onda facendo…

Incendiata a Brema una colonnina rilevamento pedaggio contro la repressione per il G20 di Amburgo

fonte: Roundrobin Dall’introduzione del pedaggio sulle strade federali appaiono dappertutto queste colonnine blu. Fornite di telecamere satellitari per il rilievo delle vetture a pagamento pedaggio sono costruite da Jenoptik 600, un’impresa che per questo a gennaio 2017 ha acquisito la ditta britannica Essa Technology, specializzata nella produzione di software per il rilevamento delle targhe. Il…

Pietre e vernice contro le sedi della Lega a Pradalunga e Cremona

da: RoundRobin Apprendiamo dai giornali che nella notte tra domenica 2 e lunedì 3 settembre a Pradalunga, L’ingresso della sede della Lega, in via Gritti nella frazione Cornale, è stato imbrattato con vernice rossa e nera. La stessa sera dell’imbrattamento Matteo Salvini si trovava a pochi kilometri di distanza, a fare un comizio al BèrghemFest…

Attaccato un banchetto leghista a Giulianova

Apprendo da vari media che la sera del 30 agosto a Giulianova (provincia di Teramo) è stato attaccato un gazebo della Lega, che raccoglieva firme in difesa del proprio leader (Salvini) denunciato per la vicenda della nave Diciotti. A detta dei media un gruppo di persone sarebbe arrivato all’improvviso ed avrebbe ribaltato tutto, tavoli, gazebo…