About x

Posts by x

Invisibile ma vero

da: Finimondo A qualcuno non sarà sfuggito che gli Champs Élysées in fiamme lo scorso sabato potevano essere considerati una magnifica commemorazione della Comune di Parigi. Chissà in quanti lo avranno pensato. «Parigi respirava!… Dovunque si agitava una vita intensa… Addio al vecchio mondo e alla diplomazia», scriveva Louise Michel a proposito degli avvenimenti cominciati…

Dall’altra parte dello specchio

da: Finimondo Il tizio sorride ai fotografi, con gli occhiali da sole pigiati sul naso e le cime innevate sullo sfondo. Giunto la sera di giovedì in una località sciistica degli Alti Pirenei, ha previsto di trascorrervi il fine settimana. Quest’uomo è il Presidente della Repubblica. È venuto a festeggiare in tutta tranquillità la fine…

Presentazione del libro “Guerra alla Natura”

  I grandi protagonisti delle biotecnologie sono le multinazionali che detengono a livello mondiale la maggior parte dei brevetti delle sementi, dei pesticidi, dei fitofarmaci usati in agricoltura e allevamento e dei farmaci per la salute umana; i nomi principali sono Monsanto-Bayer, Du Pont Pioneer, Syngenta-Chem China… Se da un parte assistiamo ad una ristrutturazione…

Meglio Pippi

da: Finimondo Lo ammetto, anch’io sono rimasto folgorato dalla ragazzina svedese con le trecce. Me ne sono innamorato quasi all’istante. La sua indipendenza nei confronti degli adulti, il suo coraggio nell’affrontare le forze dell’ordine, la sua sfida alle convenzioni sociali, la sua sfrenata voglia di vivere in un mondo favoloso che sia tutt’altro da quello…

Degenerazioni – Tra orgoglio e vittimismo di genere

Scritto apparso sul numero 3 del giornale anarchico Vetriolo Sono anarchica, non sono femminista perché percepisco il femminismo come un ripiegamento settoriale e vittimista, non ho mai fatto discriminazioni di genere  anche se non uso convenzioni linguistiche gender-friendly, anzi uso spesso un linguaggio sporco e politicamente scorretto. Ritengo che nella ricerca dell’anarchia, ovvero nella pratica…

Arresto per residuo di pena e aggiornamenti sulla carcerazione dell’anarchico Leonardo Landi

fonte: via Mail E’ stato arrestato l’anarchico Leonardo Landi a seguito di una sentenza della Cassazione che lo ha condannato a scontare un residuo di pena di 2 anni e 8 mesi. Di seguito riportiamo le righe divulgate dalla Cassa AntiRepressione delle Alpi Occidentali. L’indirizzo del compagno è il seguente: Leonardo Landi Casa circondariale di Lucca via San Giorgio 108 55100 Lucca ________________________________________________________ Arresto e aggiornamenti sulla carcerazione di Leo Martedì 26 Febbraio è…

About the repression against anarchists in Italy

Text published in: 325.nostate Unfortunately, Italy has a long history of repressive operations against anarchists. Since Operation Marini in 90s, the waves of repression against comrades, which brought into jail many people with charges of terrorism or criminal association, were countless. Just to name a few of the biggest repressive operations: Cervantes, Croce Nera, Ardire, Mangiafuoco, Thor, Ixodidae,…

E’ uscito il numero 3 del giornale anarchico Vetriolo

Vetriolo – Giornale anarchico – Numero 3 – Inverno 2019 Questo numero è la quarta uscita di “Vetriolo”. Quattro numeri, per una pubblicazione come questa, non sono certo pochi. Un giornale che, piuttosto che accumulare e rinforzare certezze, crediamo abbia cercato di corroderle e farle crollare, ponendo nuovi dubbi e alimentando antichi interrogativi. Non certo per il puro gusto della retorica o della polemica,…

Ferocia Ribelle: la Giocosa Violenza della Rivolta

  “Noi non ci limitiamo a parlare della violenza; essa è il nostro elemento, la nostra sorte di ogni giorno… la condizione nella quale siamo costretti a vivere…” – Os Cangaceiros –   Il controllo sociale è impossibile senza violenza. La società produce sistemi di violenza razionalizzata per socializzare gli individui – per renderli delle…

Incendiato l’ingresso del tribunale di Rovereto

da: Roundrobin Apprendiamo dai media locali che nella notte tra il 4 e il 5 febbraio è stato dato alle fiamme uno dei portoni d’ingresso del tribunale, quello che permette l’accesso dei mezzi della polizia penitenziaria. A pochi metri, sul muro del vecchio carcere, è stata lasciata la scritta “Tutti liberi, fuoco ai tribunali”.

Parva favilla…

da: Finimondo Le scintille sono un po’ come le ciliegie, una tira l’altra. La scorsa settimana nei palazzi del potere, fra conti di bilancio e protocolli consolari, è stata tutto un balenìo. Da un lato il ministro dell’Economia (grigio e triste come solo chi è dedito al denaro può esserlo) non ce l’ha più fatta…

Azione in solidarietà agli arrestati di Torino a Milano

fonte: Roundrobin MILANO. Nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 attaccata la filiale di Poste Italiane di via d’Agrate. Rotte a martellate vetrate, porta dingresso e sportello bancomat. Lasciate le scritte “FUOCO AI CPR” E “SOLIDALI CON I COMPAGNI ARRESTATI A TORINO”

Arrestato un compagno della Biblioteca Anarchica Fermento di Zurigo

Martedì 29 gennaio 2019, poco dopo mezzogiorno, un nostro compagno è stato arrestato nel suo appartamento. La porta è stata aperta con la forza da un’unità forense.

Il suo arresto, le perquisizioni domiciliari a casa sua e – ancora una volta – alla Biblioteca Anarchica Fermento sono state giustificate dalle autorità con le seguenti accuse:

– Attacco incendiario contro diversi veicoli dell’esercito svizzero a Hinwil (Zurigo) il 27 settembre 2015.

– Attacco incendiario contro l’antenna radio per le comunicazioni della polizia a Waidberg (Zurigo) il 10 luglio 2016.

– Inserimento di manifesti (la polizia crede di conoscere una data per questo, il 16 novembre 2017) nella vetrina della Biblioteca Anarchica Fermento (nella precedente sede) che presumibilmente invitavano a causare “danni alla proprietà e violenza contro aziende e persone che fanno parte dello sviluppo del carcere Bässlergut a Basilea e alla costruzione del PJZ a Zurigo“.

Il nostro compagno, che si occupa della biblioteca anarchica, e che era già stato tormentato in precedenza a causa di questa storia dei manifesti, è stato portato via da casa sua ed è stato sottoposto ad un cosiddetto trattamento ED (con l’ottenimento da parte della polizia di DNA, impronte digitali, ecc.), oltre che interrogato.

Oggi, questo martedì, il nostro compagno è stato arrestato di nuovo e pare che sia stato costretto, nel suo appartamento, a seguire i poliziotti fino alla Biblioteca Anarchica Fermento per aprirla o per dare loro le chiavi e… vivacemente, sono stati confiscati ancora due computer, di cui uno di essi nuovo di zecca e l’altro con un ampio archivio digitale…

Fino ad ora non abbiamo ricevuto alcuna dichiarazione esplicativa da parte della polizia, alcun mandato di ricerca o qualcosa di simile. Tuttavia, non presumiamo che il nostro compagno abbia aperto volontariamente la porta alla polizia o abbia persino dato loro i computer in regalo.

Successivamente il compagno è stato portato nella – così chiamata – prigione di polizia provvisoria di Zürich PROPOG, dove si trova ancora adesso. Venerdì (1 febbraio) vedrà il giudice di custodia, che deciderà sulla sua custodia cautelare prima del processo.

Protestiamo contro l’arresto del nostro compagno, indipendentemente dalla questione se le accuse siano vere o no. L’antimilitarismo e il sabotaggio sono sempre stati parte dell’anarchismo. Nella nostra biblioteca si possono trovare molteplici pubblicazioni su questo.

In particolare chiamiamo biblioteche, archivi e info-shops a informare di questo attacco al Fermento e ad uno dei nostri bibliotecari.

L’incontro straordinario della Biblioteca Anarchica Fermento il 31 gennaio 2019

PS: Necessitiamo di computers…

Odio i politicanti

«Il solo espropriatore italo-americano su cui la letteratura anarchica  non ha nulla da dire è Cesare Stami, anarchico individualista selvaggio…» Nunzio Pernicone Carlo Tresca and the Sacco-Vanzetti Case La prima volta che ci siamo imbattuti nella sua ombra è stato oltre una decina di anni fa. Per caso, per puro caso. Eravamo in una biblioteca anarchica e…

L’amante dell’Orsa Maggiore

È uscito per le Edizioni Indesiderabili “L’amante dell’Orsa Maggiore” di Sergiusz Piasecki. Tutto il ricavato sarà benefit per la tipografia anarchica l’Impatience di Marsiglia. Vivevamo come dei re. Tracannavamo vodka a bicchieri. Tante belle ragazze ci volevano bene. Camminavamo su tappeti di foglie d’oro, diguazzavamo nell’oro e pagavamo con oro, argento e dollari. Pagavamo per tutto, per…