Buon giorno ragazzi La scuola è un killer lento e subdolo. Uccide la mente, soffoca ogni capacità di pensare e di agire. Se ne sei colpito, una cosa che puoi fare è contrattaccare. Questo scritto non è per quelli che non sono sicuri se la scuola è una cosa giusta o sbagliata. La scuola insegna obbedienza e sottomissione. Dopo Kossiga che consiglia agli studenti di scrivere “autonomia” e “movimento con le lettere iniziali in minuscolo, Nonno Sandro che prende le difese “di questi bravi giovini” i vari giornali che sbavano sul fatto che questi studenti non sono come quelli del ’68 mano nella mano per la Celebrazione della stabilità (il trionfo della restaurazione? La fine degli anni di piombo? Il perdono al signor Prodigo? Un fantomatico “dissenso istituzionale”? Siamo o non siamo nell’era del “We are the world, we are the children”?) non resta che dichiarare il proprio disprezzo per “i ragazzi del’85” e per tutti i loro sostenitori (NON esclusi gli anarchici). Il vostro patetico diritto alo studio tenetevelo tutto, noi stiamo dall’altra parte della barricata, assieme a Franti. Distruggi la tua scuola!

 

1)- Rubate il registro di classe. Aggiungete o cancellate parti e rimettetelo a posto o bruciatelo. Lo stesso per i registri delle altre aule (problemi?) e per quelli dei professori.

2)- Riempite una siringa (senza ago) con una mistura di colla epoxy ed un po’ di alcool. Ora avete mezz’ora di tempo per tappare serrature ecc., prima che la colla si indurisca. Potete anche usare mastice o Attack e persino pezzi di legno, chiodi ecc.

3)- Telefonate alla scuola in momenti diversi. Provate con avvertimenti di allagamenti, incendi o bombe. Mascherate la voce, tenete un fazzoletto sulla bocca.

4)- Fate finta di essere stati intossicati dal cibo dalle macchinette. Fate sì che altra gente si unisca a voi. Rotolatevi sul pavimento, o vomitate mettendovi due dita in gola. Provate durante un’assemblea.

5)- Disegnate o dipingete slogans sulle mappe arrotolate e sui teli di proiezione. Oscenità sono le cose migliori

6)- Organizzate ricerche di massa per lenti a contatto “perse” in palestra o nei corridoi. Non lasciate nessuno camminare in quanto potrebbe calpestarle.

7)- Provate con giochi politici. Rallentate il lavoro, scioperi ed occupazioni sono divertenti. Ma non lasciate che dei leaders o degli egocentrici parlino per voi.

8)- Fate sì che ognuno porti con sé a scuola i suoi animali per mostrarli agli insegnanti

9)- Fate in modo che ogni tanto un gruppo di studenti si precipiti in segreteria per sapere se una notizia è vera o no.

10)- Rubate tutto il materiale scolastico che vi può essere utile.

11)- Durante la ricreazione accendete tutti i beccucci Bunsen nel laboratorio di scienze. Attenti a non essere beccati.

12)- Costruite una miccia mettendo una sigaretta tra le due file di fiammiferi di un pacchetto. Sigarette senza filtro vanno bene, ma le Marlboro sono le migliori perché contengono più nitrato per bruciare prima. Gettatele in un cestino dirifiuti o in qualsiasi altro posto dove ci sia delmateriale incendiabile. La segreteria è il posto migliore. Aspettare 5 minuti. Date l’allarme voi stessi per evitare ogni “incidente”. Esercitatevi prima a casa. (Nota: ma se non la sia accende come cazzo fa a bruciare?)

13)- Buttate fuori l’insegnante e decidete da soli cosa, come e perchè volete imparare. Allargate l’azione ad altre classi e scuole.

14)-Scoprite gli indirizzi del vostro preside e dei vostri insegnanti. Andate lì di notte e scrivete a spray delle scritte contro la scuola sui loro muri di casa.

15)- Spalmate colla, rossetto, valesina o merda sulle maniglie delle porte della segreteria, sala insegnanti o del cesso dei professori.

16)- Comprate un po’ di liquido per allenare i cani in un negozio di animali, puzza come piscio concentrato, e se non sapete cosa farvene non dovreste star leggendo questo scritto.

17)- Intercettate la posta degli insegnanti e distribuitela in giro

18)- Fate finta di essere un genitore incazzato e telefonate a scuola. Lamentatevi che un professore perverso ha violentato vostro figlio o un altro alunno.

19)- Con un nuovo insegnante cambiate continuamente i nomi durante l’appello in modo che non sia mai in grado di capire chi è chi.

20)- Rubate fogli di carta intestata alla scuola e battete amacchina lettere per gli insegnanti, per es. licenziandoli o sospendendoli.

21)- Fotocopiate e distribuite volantini con i nomi ed i numeri telefonici degli insegnanti. Ora gli studenti posso chiamarli ad ogni ora, alle 3 del mattino per esempio. Mandategli la polizia, idraulici, casse da morto.

22)- Intasate tutti gli scarichi con gesso, carta ecc. poi tirate l’acqua nei cessi ed aprite i rubinetti. Una piscina immediata

23)- Portate sempre con voi un punteruolo oppure un cacciavite. Forate le gomme delle auto degli insegnanti spingendo l’arnese attraverso la parte esteriore dello pneumatico mentre fate finta di allacciarvi le scarpe. Provate di notte così che quella di scorta non sia d’aiuto. Per gli insegnanti fetenti, i poliziotti, i militari, i preti, i politici aggiungete zucchero e sabbia nel serbatoio. L’uncino di un martello può rimuovere qualsiasi tappo chiuso a chiave. Oppure usate il punteruolo ed il martello, praticate un foro nel serbatoio, dategli fuoco e scappate.

24)- Lasciate liberi animali nei corridoi. Un po’ crudele.

25)- Conservate tutti i vostri compiti e dateli qualcuno l’anno dopo

26)- Fate finta di svenire ogni volta che vi annoiate.

27)- Fate saltare tutto l’impianto elettrico di una scuola. Prendete una spina, tagliate il filo e unite il blu al rosso oppure il blu e il marrone, isolate il tutto bene e inserite la presa di corrente e BANG! Per le lampadine usate unportalampadina con una prolunga e poi la stessa procedure, i guanti di gomma sono una buona precauzione ( e forse un po’ di conoscenze in fatto di elettricità, mi sembra un po’ pericoloso).

28)- Fate una carta intestata di una scuola inesistente e cercate di trasferire insegnanti. Oppure invitate tutti ad una cerimonia d’addio per un insegnante che non deve andarsene.

29)- Lasciate lettere di dimissioni false da parte degli insegnanti sulla scrivania del preside.

30)- Fate finta di aver perso la voce odi essere solo in grado di squittire quando vi chiedono di recitare in classe qualche inutile cazzata.

31)- Se ne avete il coraggio, pisciatevi addosso mentre siete interrogati.

32)- Mettete carburo di calcio, disponibile in negozi di hobby e di scherzi, in una capsula di gelatina e buttatela in un water, tirando l’acqua oppure in un lavandino. Il carburo di calcio reagisce violentemente con l’acqua, producendo grossi quantitativi di gas e spaccando le tubature, ecc., non appena l’acqua dissolve la capsula di gelatina.

33)- Mettete delle sveglie in diversi armadietti. Fate sì che inizino a suonate ogni dieci minuti, più o meno. Chiudete a chiave gli armadietti.

34)- Alcune scuole hanno sistemi di pompe antincendio che iniziano a funzionare automaticamente quando i sensoridel soffitto sentono caldo. Trovate i sensori e tenete un fiammifero accanto ad essi.

35)- Gettate manciate di cuscinetti a sfera sul pavimento durante cerimonie ufficiali. Nei corridoi affollati, durante le assemblee.

36)- Fate sì che un piccolo gruppo di persone porti sempre con se dei cacciaviti in modo da smontare lentamente la scuola.

37)- Impiccare l’insegnante? Appendete un cappio ad un albero, costruite un pupazzo e impiccatelo. Attaccateci dei biglietti tipo: “Molinari nell’86” per renderlo più realistico, fateci dei buchi e fate colare della vernice rossa da essi.

38)- Occupate la vostra scuola! Nessun adulto vi è ammesso. Per occupare prima vedete se ci sono abbastanza persone disposte a farlo, propagandate la cosa, tenetela più a lungo possibile e se vi va distruggetela!

39)- Lasciate cadere una grossa bottiglia di etere nel laboratorio di scienze.

40)- Un piccolo rattoppo con una chiave inglese può far sì che una fontanella d’acqua esploda come un geyser.

41)- Attaccate con dello scotch una piccola calamita su di una delle connessioni di un altoparlante della vostra scuola. Questo dovrebbe mandare in cortocircuito tutto il sistema.

42)- Compratevi o procuratevi una buona fionda. Usate noci molto pesanti, bulloni ecc. e fate un po’ di tiro segno di notte.

43)- Otturate la campanella con della carta, in modo che la ricreazione non finisca mai.

44)- Spezzate le chiavi nelle serrature delle porte.

45)- Facciamola semplice: uccidete i vostri insegnanti!

 

Freaks 32

[tratto da: Anarchismo n.53­-54 settembre 1986]